Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne clicca su:

RSS

GIUSEPPE PRIMAVERA (1948-2012)

Parola chiave: “L’insostenibile pesantezza”

L’artista racconta di pesantezza e difficoltà motoria di esseri viventi con massa corporea di grande volume su arti esili e fragili.

Nasce ad Ercolano il 13 Maggio 1948 da Raffaele, commerciante di abbigliamento al mercato di Pugliano, e da Fermina Imperato. Terzogenito di cinque fratelli, tutti maschi, Giuseppe frequenta fino alla quinta elementare per poi avviarsi ad imparare un mestiere in modo tale da aiutare l'economia domestica.

 Lavora come garzone di barbiere fino a diciotto anni. Dopo la maggiore età entra come fonditore all'Italsider di Bagnoli. Lavora per 35 anni agli altiforni.

Il 4 ottobre del 1975 si sposa con Flora, casalinga: dal matrimonio nascono due figli, Raffaele e Luigi. Il primo è diplomato e alla ricerca di un lavoro, mentre Luigi, il secondogenito, si è trasferito a Bergamo per lavoro. Ricorda con piacere un viaggio in Germania, a Berlino per la precisione, quando ancora la città era divisa dal muro.

Dopo il pensionamento inizia a manifestare i primi problemi neurologici: difficoltà di addormentamento e un notevole calo della vista. Viene curato alla Neuromed di Venafro. 

 

The third of five brothers, Giuseppe grew up in Ercolano where he spent his childhood. His father was a clothes merchant at flea market of Pugliano. He attended primary school, and then learnt a trade to help his family. He worked as a barber's assistant until he was 18 years old. He got a new job as an iron labourour  at Italsider of Bagnoli. He had worked at blast furnace for 35 years.

He got married to Flora, who is a housewife. They have two sons Raffaele and Luigi, the first is looking for a job, the second one left Naples for Bergamo where he works. Giuseppe often remembered his travel to Germany, where he stayed in Berlin when the city was divided.

He revealed some neurologic symptoms after his retirement such as troubles falling asleep and sight defects. Giuseppe was treated at Neuromed in Venafro. He attended Villa delle Terrazze from 2011 until his death.

giuseppe primavera
giuseppe primavera
senza titolo 013
senza titolo 013
senza titolo 014
senza titolo 014
senza titolo 015
senza titolo 015
senza titolo 016
senza titolo 016
senza titolo 017
senza titolo 017
senza titolo 018
senza titolo 018
senza titolo 019
senza titolo 019
senza titolo 020
senza titolo 020
senza titolo 021
senza titolo 021
senza titolo 022
senza titolo 022
senza titolo 023
senza titolo 023
senza titolo 024
senza titolo 024
 
 
Powered by Phoca Gallery