Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne clicca su:

tango project

Tango project 

Intervento multimodale:

IL TANGO: parlo, vedo, disegno e ballo.


  Lo scopo che la nostra associazione cerca di perseguire nella gestione di questa collaborazione all'interno di "Villa delle Terrazze è quello di favorire la creazione di un ambiente in cui gli anziani abbiano la possibilità di "sentire" che vale la pena ancora di impegnarsi con la vita e che loro stessi hanno ancora un valore per gli altri.

  L'arte terapia e la danza movimento terapia espressivo-creative -ad esempio- per la loro natura olistica possono offrire risposte ai disagi di natura sia fisica che psichica che sociale, caratteristici della popolazione anziana e possono inserirsi in modo significativo come parte integrante di un progetto terapeutico a livello preventivo, di sostegno e/o psicoterapeutico. Il processo artistico in sé risulta terapeutico per quanto concerne lo sviluppo delle proprie capacità: responsabilità, controllo, scelte e decisioni fanno parte infatti di ogni lavoro creativo.

  L'arte terapia per l'anziano diventa un ponte che permette il collegamento tra memoria e testimonianza e crea una possibilità di contatto tra gli affetti persi e quelli rimossi , valorizzando il legame con chi è vicino dando un maggior senso al vissuto di gruppo.

  Ciò che emerge dalle immagini create stimola la comunicazione verbale alleggerendo il senso di solitudine e risvegliando il piacere della compagnia.

  L'attività di gruppo di danza movimento terapia condivide gli stessi obiettivi generali dell'arte terapia e ne presenta altri specifici.

  Nell'ambito del protocollo con la ASL Napoli3Sud la nostra associazione collabora alla realizzazione delle attività psico-socio-riabilitative a favore degli utenti del Centro Geriatrico "Villa delle Terrazze" di Torre del Greco.

  L'attività, realizzata nel Centro Geriatrico di Villa delle Terrazze con il nostro determinante contributo, "IL TANGO: parlo, vedo, disegno e ballo" è in corso. 

  I destinatari degli interventi sono sia gli utenti che i loro familiari.

  Gli interventi realizzati sono multimodali e sono, in ragione dei benefici ottenibili destinati distintamente agli uni, agli altri e, in determinati momenti ad entrambi i target. Pertanto vengono distinti i vari interventi in ragione del target specifico: persone anziane assistite nel Centro Geriatrico (RSA e Centro Diurno) e i loro familiari (caregiver).

 

 

Nel Primo caso i destinatari, in ragione delle funzioni compromesse, di quelle residue eventualmentepotenziabili e dei possibili benefici ottenibili vengono assegnate ad uno o più modalità di intervento:

PARLO IL TANGO  In questa fase si organizzano gruppi di discussione (max 10 persone) a tema basati principalmente sul ballo. I partecipanti a turno avranno modo di raccontare le proprie esperienze passate relative alle feste in casa e ai balli. In questo modo si interviene sulla memoria autobiografica (Demetrio, 1999) favorendo e rafforzando autostima, esostima e self-efficacy . Vengono letti alcuni brevi scritti sul tango.

VEDO IL TANGO Questa fase si alterna con la fase 1 e prevede la visioni e la relativa discussione di brevi video (alcuni realizzati durante i setting precedenti) di tango quali performance di tangheri e di milonghe.

DISEGNO IL TANGO Attività di laboratorio di espressione grafico-pittorica il cui tema portante è il tango. Si invitano i partecipanti ad esprimersi ponendo attenzione alla musica che accompagnerà il setting.  Alcuni partecipanti, con maggiori capacità artistiche, sarà calato un progetto personalizzato basato su di-segno del tango.

BALLO IL TANGO Inizio e fine con musiche che saranno riproposte ad ogni setting.  Si inzia con un abbraccio e si termina con un abbraccio. Durante il setting si balla seguendo una playlist adeguatamente studiata (da tanghi lenti, vals, a milonghe per poi terminare nuovamente con vals e tanghi lenti) Il setting in questione ha una durata di un’ora e 45 minuti.

 

Nel secondo caso, in cui i destinatari degli interventi sono  familiari caregiver degli utenti, le attività si svolgono nell'ambito di incontri di Caffè Art Alzheimer.